Km percorsi nel 2014: 11.349

Km percorsi nel 2013: 14.559
Km percorsi nel 2012: 10.303
Km percorsi nel 2011:   7.463
 
_______________________________________________________________________________________________________________________________________


     (l’'ASD  Atletica San Nicola è solo un tramite per l’'acquisto/noleggio , non ha e ne puo' assumersi nessuna responsabilità, le condizioni sono da ricercare sul sito gestione gare podistiche)




23 novembre-Mezza Maratona Internazionale Reggia Reggia
Se non sei Keniano...

Il lettore, in cerca fra le righe di questo articolo, del difetto della critica o della polemica nell'organizzazione di questa gara, rimarrà deluso; a me è sembrato tutto perfetto ma è doveroso che vi dica che il racconto vivrà delle mie emozioni ed io, alla mia prima gara, penso che questa sia stata la domenica più entusiasmante degli ultimi anni.

Stamattina in tuta, zaino ed in sella alla mia bici pedalo tutto contento in direzione della Reggia di Caserta, luogo della partenza; la mia emozione in una San Nicola La Strada vuota ed ancora sonnecchiante si sarebbe forse esaurita dopo qualche pedalata ma felice come quando incontri un vecchio amico, mi imbatto da subito in un filotto di podisti che, alla maniera di Francesco Letizia, Michele Lombardi e chissà quanti altri, raggiungono di corsa il luogo del raduno ... continua a leggere e commenta...
by Luigi Petrella
___________
Marzano_reggia23 novembre-Mezza Maratona Internazionale Reggia Reggia
Immagini che lasciano il segno

Correva il tredicesimo km. Avevamo nelle gambe le tossine della salita che ci aveva portato a San Leucio quando è apparsa lei. Maestosa, Scintillante, Inebriante. La Fontana di Diana e Atteone, in tutto il suo splendore, come una stella cometa, ci indicava la strada da percorrere per avvicinarci all’arrivo. Proprio in quel momento, avendo negli occhi quello spettacolo, ahimè, mai troppo celebrato, un brivido lunghissimo mi ha percorso la schiena. Tutta quella beltà era lì per scortarci ed accompagnarci : un vero piacere per occhi, mente e spirito.

Comincia da qui la cronaca della Prima edizione della Reggia- Reggia, gara podistica di 21 km che si è svolta a Caserta stamattina con la partecipazione di circa 2000 atleti. Percorso molto tecnico con un inizio nervoso, una fase centrale più lineare fino all’erta del già citato Belvedere, il passaggio nei giardini della Reggia, dove credo tutti noi abbiano provato momenti di pura felicità al contatto con le fontane, il parco, i giardini; e poi la fase finale con un ultimo ingresso nella zona della Flora e l’arrivo di fronte a Palazzo Reale ...continua a leggere e commenta...

by Giovanni Marzano


Valencia 2014

ALCUNE VOLTE VINCI, TUTTE LE ALTRE IMPARI

Una stupenda giornata di sole dà il buongiorno alla 34esima edizione della Maratona di Valencia. L'emozione è alle stelle per i più dei 12 mila concorrenti alla maratona e per i più dei 10 mila podisti partecipanti alla 10km. Le ultime parole scambiate nelle gabbie di partenza rendono ancora più bella l'attesa... Ed ecco il tanto desiderato START! I primi 15km corrono sciolti e veloci per le mie gambe e la musica e l'incitamento delle persone sembrano sostenere il rapido ritmo. Poi, al 17esimo (numero significativo?), qualcosa cambia, modificando, purtroppo, il mio incedere ed il mio entusiasmo ... continua a leggere e commenta...


Daniela


Malorgio_Valencia






Maratona di Torino, 16 novembre 2014- E il PB arrivò con la tredicesima.


No, non si tratta della tredicesima mensilità che tutti -si spera- percepiremo tra qualche settimana. E' la Turin Marathon 2014,  la mia tredicesima maratona.

Il PB era nell'aria, la preparazione era stata dura e precisa, iniziata fin dal mese di agosto sulle salite delle strade della costa Croata sotto la catena montuosa del Velebit. Nei mesi successivi,  in quel di Terra di Lavoro ho seguito un duro  piano di lavoro redatto dal Coach Ciro Pascarella Primo che ha messo in cantiere numerosi lunghi, grandi volumi di workout specifici per la maratona,  e allenamenti segretissimi in pista. II tutto,  poi,  era abbinato a un drastico regime alimentare. 

Anche la trasferta non è stata affidata al caso ma è stata programmata nei minimi dettagli.  A Torino mi sono trasferito sufficientemente  prima  per imparare le strade su cui avrei corso e per permettere al fisico di adeguarsi all’inevitabile cambiamento di clima.    Me lo potevo permettere e allora ho fatto come i professionisti.  Nei giorni scorsi, qualche uscita leggera, qualche corsetta nei parchi torinesi,   giusto per valutare le sensazioni pre-gara. Positive. Potevo sperare bene!.

Oggi,  arriva il giorno della gara. Nottata quasi in bianco: alle tre     .... continua a leggere e commenta

(Franjo)



La Turin Marathon: la mia cronaca.

Done direbbero gli americani.

Fatta, archiviata e conclusa con un tempo sicuramente onorevole per le mie qualità: 3h 51’ 50’’.

La corsa, il running, il podismo, è sicuramente uno sport strano. Apparentemente facile - è sufficiente un paio di scarpette, un pantaloncino e una maglietta anche vecchia – con il tempo ti “acchiappa”, ti coinvolge, si rende indispensabile, ti avviluppa, ti entra nella testa e incominci ad entrare nel suo mondo.

Agli inizi è solo un  mondo estetico: forse se acquisto una maglietta tecnica sarà più facile gestire il caldo, il freddo, il sudore, e poi quella di brand è più bella di quell’altra.

Si passa quindi a prendere coscienza che le scarpe sono importanti e si apre un mondo fatto di A3, A0, più ammortizzanti o meno, adatte o meno al proprio peso corporeo. Sempre senza tralasciare il look.

E così facendo il demone si impossessa della tua mente e, senza neanche accorgertene, inizi a confrontarti con gli amici prima, i podisti che incontri poi, nei compagni di squadra e, infine, con le tabelle e le richieste al tuo fisico di sempre maggiori sacrifici.

A questo punto, non hai più scampo. Iniziano le gare, l’approccio alle distanze sempre più lunghe, fino a quando un giorno, un po’ per celia, un po’ per sfida, incominci a pensare a lei, alla regina delle distanze, al mito, alla gara di chiusura delle Olimpiadi: la Maratona.

Esattamente un anno fa ho corso la Maratona di Firenze ma mi era rimasto l’amaro in bocca. 4h 20’ non potevano e non dovevano rappresentare il mio risultato su questa distanza. Ho continuato a pensarci fino a quando un sabato mattina, durante un abituale incontro, ... continua a leggere e commenta

(max)



Caserta 09-11-2014, Flik e Flok. Di fretta. Al ritmo dei bersaglieri. Anzi di più.

Ho venti minuti  a disposizione. Devo fare in fretta, ho mille cose da fare, e ora anche questa …  e per questo devo ringraziare il mio carissimo amico Roberto Ominto.  Doveva essere lui a raccontare di ieri, della flik e flok, un giorno da bersagliere. Ma si è dimostrato  inaffidabile.   Mi auguro solo che non lo sia il 30 novembre (lui sa) . Chiacchierone. 

Ci siamo, partiamo da lui.  Ritorno alle gare col botto. Dopo innumerevoli gravidanze e anni di inattività, alla prima gara, 42 minuti netti. Che spettacolo!    Nel caso si iniziasse ad allenare solo la fantasia potrebbe limitare la sua performance… 

Scendo da casa  in completo da gara, pettorale , chip.  Devo solo gareggiare. Alle 8:45.  Che figata!

Torniamo a bomba.   Una gara a Caserta. Dieci km. ... continua a leggere e commenta 


ciro



9 novembre-Caserta XV Ed Flik -Flok

Dietro ci sono io.

Caserta e Esercito: da anni un connubio inossidabile. Io ed Esercito: amore per 15 mesi poi ci siamo lasciati. Io ed un militare dell'esercito: una domenica mattina insieme.

Il militare è Max (nella foto con Anna e Peppe, altri due miti di cui vi dirò dopo)

Max ha mostrato un pregio enorme ed un difetto ancora più grande. Dopo esser giunti nel parcheggio della caserma Pollio insieme a Sandro Biondillo, quest'ultimo con la sua immensa delicatezza, ci fa subito notare che necessita di un caffè accompagnato da un cornetto e che se non si esaudisce la sua cortese richiesta, si mette male.

Max lo asseconda subito (PREGIO), e ci porta in una pasticceria di via Mazzini, ai più sconosciuta, dove oltre ad un buon caffè, per l'allegra compagnia della sfogliata, il Biondillo con Francesco Landolfi, reclutato strada facendo, assaggiano e decantano le lodi anche di una frolla da sogno. Durante il tragitto la "compagnia della sfogliata " assolda nonno Pasquale, Anna Merola e Vincenzo Poliseno.

Prima della partenza il solito chiacchiericcio e foto di rito con gli amici podisti sia di vecchia data che con gli ultimi arrivati. Intanto un ritorno graditissimo: dopo due anni e tre figli rientra  in divisa da gara, Ominto Roberto accompagnato dal mitico coach Ciro Pascarella. ........... continua a leggere e commenta


gilet



Atletica San Nicola corre fino a New York

Domenica 2 novembre  nella Grande mela col cuore e col pensiero c'eravamato tutti. Ma realmente sono stati in due gli Atleti della nostra squadra che hanno realizzato il sogno americano di ogni podista: Alessandra Tamburrini e Mario Mastrangeli hanno corso le 26 miglia ovvero i 42 km e 197 m della maratona di New York, giunta ormai alla sua 44esima Ed.

Non una maratona qualunque, ma quella che più di tutte esercita fascino e sfida maggiori per percorso, organizzazione e tifo degli americani come poche altre al mondo.

Mario ha iniziato a correre nel 2008 ed è un maratoneta esperto che vanta medaglie sia nazionali che internazionali e alla sua collezione ........continua a leggere e commenta



(Anna Merola)





26 ottobre 2014- Mezza Maratona Vanvitelliana

La mia prima mezza ( Da ragazzo andavo ai Ponti della Valle)

La Mezza Maratona Vanvitelliana: 25 km, un percorso difficile e bellissimo che parte e arriva a Valle di Maddaloni, attraversa l'affascinante borgo di Sant'Agata de' Goti, ma soprattutto consente di passare sull'Acquedotto Carolino, accompagnati dall'inno di Mameli.

Ho scelto questa gara perché sono di Maddaloni e perché da ragazzo andavo ai "Ponti della Valle" con i miei amici in sella alla bici da corsa costruita dal nonno (sarò sempre un ciclista prestato alla corsa).

Ma facciamo un passo indietro e iniziamo da sabato, al ritiro dei pettorali in piazza.

Ero tesissimo, pensavo "speriamo di riuscire a terminarla e non avere i soliti problemi intestinali", mentre voi così tranquilli e sorridenti parlavate di tabelle. "Parto a 4.30, no forse è meglio a 4.45" Poi Anna Nargiso mi tranquillizza dicendomi la facciamo insieme piano piano.

Torno a casa, preparo già tutto, penso per un attimo di indossare il mio completino Fluo ma poi mi dico, faccio parte di una squadra ed è giusto usare quello della squadra.

Vado a letto, ma dormo agitato. ............. continua a leggere e commenta


(domenico marzaioli)




MelaAnnurca201426 0ttobre 2014-Mezza Vanvitelliana (12km & 25 km)
La terra dei Cachi

Puntuale come l’autunno, la, ormai, mitica Mezza Maratona della Mela Annurca è un appuntamento irrinunciabile per tutti i podisti della regione e non, vuoi perché si snoda su di un percorso sempre affascinante, vuoi perché in genere precede le classiche maratone italiane di fine autunno, ed è quindi un’ideale trampolino di lancio per gli atleti più ambiziosi, vuoi perché consente la doppia opzione dei 12 o 25 km. Insomma vuoi o non vuoi è sempre una delle gare più gettonate. Anche quest’anno circa 1900 atleti hanno deciso di percorrere le strade che da Valle di Maddaloni si snodano nella campagna caudina e che sono sempre foriere di sensazioni fortissime.

La nostra squadra si è presentata forte di ben 30 unità, suddivisi tra i 13 che hanno optato per la 12 Km ed i restanti 17 che hanno, invece, scelto la 25 km, gara dalla lunghezza anomala e per questo ancor più affascinante ...continua a leggere e commenta...

(by GM)


Tappino-Altilia 2014

tapSono Ida e ho 48 anni , corro da quasi due anni . Tutto è cominciato per caso,facevo pochissimi chilometri al giorno e la cosa più strana è  che ho sempre pensato che questo sport fosse noiosissimo,  le persone  che lo praticavano erano matte. Per me  era inconcepibile pensare di alzarsi presto al mattino o andare la sera dopo il lavoro a correre  per chilometri e chilometri  con condizioni meteo variabili. Ebbene in questa gabbia  di “MATTI”  ci sono finita dentro senza sapere come ma adesso posso dire consapevolmente  che è uno sport bellissimo. Alzarsi al mattino presto, andare per strada e non sentire il rumore delle macchine, respirare aria più pulita e vedere il paesaggio con  occhi nuovi è una sensazione impagabile.

Con il tempo i miei pochi chilometri sono aumentati grazie anche alla spinta del mio compagno Antonio. Il caso ha voluto che anche lui praticasse questo sport  da vent’anni , con un bagaglio di  tante maratone nazionali ed .... continua a leggere e commenta

(by Ida de Carlo) 


28 settembre 2014-Macerata Campania
E tu come stai?

Se un ortopedico, un osteopata, o un qualsiasi medico dello sport si presentasse  in un raduno podistico prima della partenza gara, di qualsiasi distanza si tratti, rabbrividerebbe. Oppure gioirebbe. Perchè potrebbe immaginarsi di accrescere la lista di eventuali pazienti in una volta sola più di quanto gli sia mai successo in un' intera carriera. Ciò che sentirebbe sono frasi a cui noi stessi siamo abituati ormai, una sorta di mantra che ci ripetiamo ogni volta o perchè probabilmente vogliamo sentirci dei supereroi oppure per assolverci nel caso in cui non riuscissimo a vincere la sfida contro noi stessi ovvero impiegare il minor tempo possibile che sia la gara dell'anno prima o una nuova esperienza ...continua a leggere e commenta...

by AM

21 settembre- III ed. "Fujenne Fujenn" San Marco Ev. 

Io ci credo ancora ma non siamo "Anonimi Podisti ".

 Salve a tutti, sono Anna Merola e sono 18 estati che corro.

Quattro anni fa scrivevo il mio primo articolo per Atletica San Nicola in occasione del primo esordio ufficiale in gara che iniziava così:

"Ebbene sì erano 14 anni che mi preparavo a questo evento, sebbene avessi già partecipato 4 anni fa ad una ed. della maratonina sannicolese (e tra l'altro con un risultato migliore), ma non con lo spirito di appartenenza ad una squadra: l’Atletica San Nicola. A dire il vero “questi” mi corteggiava  già da qualche anno. Sotto le veci, in primis, del mio celeberrimo vicino di casa Blade runner Filippide Crocco  e poi a seguire tutti gli altri, finché non sono stata "braccata di corsa e costretta" da Francesco Franjo Catania e dal Presidente al tesseramento coatto (o quasi). Ad ogni modo esordio avvenuto e sudato! Accompagnamento all'altare del traguardo di molteplici padrini. Una folta schiera di amici dell’Atletica che d'ora in avanti cureranno la  mia formazione podistica"

Questo in realtà doveva essere l'incipit ad un commento (un tempo avevamo questa bellissima abitudine di commentare) che la settimana scorsa volevo scrivere sotto l'articolo di Ciro Pascarella che si e ci poneva degli interrogativi ; per coincidenza mi capita di leggere su una delle mie riviste preferite una rubrica che nel contesto di una recensione fatta ad un film, Hungry Heart , affrontava tematiche che secondo me potevano adattarsi, nonostante il paragone col film  fosse un pò azzardato, e quanto meno tentare di dare delle risposte. Mi accorgo poi che come commento sarebbe stato troppo lungo, che rischiavo di andare fuori tema, come spesso mi accadevanelle relazioni scritte al liceo, pertanto mi conservo l'opportunità per scrivere questo articolo dove probabilmente sarà tutto più pertinente.

Visualizzazione di copertina.jpg?855 

Ciro scriveva appunto che "sarebbe  ............continua a leggere e commenta

(anna merola) 



14 settembre 2014

Marcianise 2014 – Occasione mancata?

E’ sano secondo me ogni tanto interrogarci anche sulle questioni  un po’ più frivole, non solo sui grandi temi dell’esistenza umana.  E’ certamente lodevole lo sforzo che facciamo per dare un senso alla nostra vita, interrogandoci e cercando di 

rispondere, ad esempio con la religione,  alle grandi domande.   Ma credo che rispondere anche a questioni meno trascendentali ci aiuti a crescere, ci aiuti ad evolvere e a migliorare, o in termini  più semplici,  ci aiuti a capire perché ci troviamo in una certa condizione e perché facciamo certe cose.  Detto questo,  la domanda che mi  pongo e vi pongo  è: ma perché facciamo parte di un associazione podistica quando potremmo fare-agonisticamente parlando- tutto, ma proprio tutto da soli?  Io ho delle risposte,  anche perché mi sono posto la domanda .... continua a leggere e commenta

ciro    



7 settembre-XII Ed.StraMontesarchio

Tredici variazioni sul tema.

 

Parafrasando la recensione di un famoso film : la gara perfetta esiste? E come si raggiunge ovvero corre?

Questo il tema chiaramente di natura podistica, attorno a cui girano, si coordinano e si sovrappongono Tredici Storie di apparente normalità (?) in una Montesarchio, in fondo non così distante (40 minuti di auto più o meno) e assolutamente non caotica. Anzi, magnificamente preparata ad accogliere almeno 750 figuranti-partecipanti attraverso una location - percorso ondulato ma equlibrato di 2 giri, rispettivamente di 4 e 6 km, completamente chiuso al traffico e prudentemente piantonato in alcuni punti strategici (spartitraffico e giro di boa) così da non compromettere le scene agonistiche più di quanto non farebbero ansia da prestazione o banalmente fattori esterni come caldo e  ... continua a leggere e commenta

(anna merola) 



A volte ci ripenso – Telese 2014

teleseBloccato a casa con la schiena a pezzi, a seguito di un  evidentissimo attacco delle forze del male,  non sapendo proprio che fare, vi dirò di Telese. Della gara  denominata 8vo Trofeo Città di Telesia che si è tenuta domenica pomeriggio, 15 giugno.

Gara internazionale IAAF  “ e questo, ci si sa”.  Gara che conta da anni attori di primissimo piano del panorama del running   italiano,  e non solo, basti nominare  Daniele Meucci &  Giorgio Calcaterra tra gli uomini  .... continua a leggere e commenta 

ciro



15 giugno- IV CorriAfragola
Il miracolo della cozza di S. Antonio

Di solito preferisco, per la mia vena polemica, scrivere di gare che lasciano il segno in negativo.
Questa v
olta, invece, voglio raccontare di qualcosa di quasi perfetto: la gara di Afragola.
Solito rituale al solito bar e solito gioco di coppie, tris e quaterne, per riempire le solite tante auto e solita colonna in viaggio.









by GiLet

8 giugno 2014- XII Ed. Maratonina di San Nicola la Strada
Nel colore del successo.

Non il colore della nostra canotta che è azzurra, ma il rosso. Un bel rossocarico, solare quello della t-shirt che in questa giornata buona parte di noi atleti dell'Atletica San Nicola ha  indossato nelle vesti di staff, compresi coloro che l'hanno riposta solo nell'arco di tempo in cui hanno gareggiato. Tranne il nostro The President che vestiva i colori ufficiali e che oggi più che mai era perfettamente calato nel suo ruolo con la professionalità che da sempre lo contraddistingue ma con meno ansia rispetto agli anni precedenti. Aveva praticamente tutto sotto controllo: ognuno oggi ha avuto un compito preciso. Inoltre, poi, eravamo talmente "evidenziati" ...continua a leggere e commenta...

by AM

XII Maratonina, vince ancora lo sport
Passa alla storia anche l’edizione 2014 della celebre manifestazione organizzata dalla Asd Atletica San Nicola. Eccezionali momenti di sport per 970 atleti partecipanti ed un fiume di entusiasmo lungo l’intero percorso.

Vince ancora una volta lo sport, sotto la direzione ed il controllo di una macchina organizzativa completa in tutte le sue parti.  Dall’impegno dell’Atletica San Nicola all’Amministrazione Comunale, dalla Polizia Locale alla Protezione Civile,  tutti gli attori del grande evento sportivo sannicolese hanno portato i riflettori sulla nostra città ...continua a leggere e commenta...

by MF

Ancora sulla nostra gara:

YouTube Video


YouTube Video



YouTube Video



1- 2 giugno 2014
S.Maria la Carità- Poggiomarino- Aversa- Capua - Forchia
Corriàm corriàm ovunque noi andiàm

Si poteva sicuramente approfittare di questo ponte di fine giugno per una mini vacanza rilassante con la famiglia e siamo sicuri che in molti l'hanno fatto.
Qualcuno avrà dovuto magari nascondere le scarpette nel fondo del borsone e concedersi il consueto allenamento alle prime luci dell'alba senza compromettere così il programma familiare. Qualcuno più fortunato ...continua a leggere e commenta...

by AM


24-25 maggio-100 km del Passatore
Il "ragazzetto cresciutello" di Caserta

100 KM del PASSATORE, una competizione che ti strema ma che ti lascia dentro emozioni indimenticabili, non solo a caldo.
A distanza di qualche giorno continuano a tornarti alla mente le immagini e le sensazioni vissute, vive come il primo giorno ma con la consapevolezza sempre più marcata di essere arrivato ...continua a leggere e commenta...






by GS

Un sogno lungo 100km
Se chiudo gli occhi rivedo ancora il blu del cielo stellato che circonda l’oscura vallata del Mugello prima di Marradi.
Il Passatore è una gara stupenda, è la Gara. 100km di festa, colori, sofferenza, incredulità, fatica e gioia. 100km che ti attraversano e restano con te per sempre. Sfumature e posti bellissimi declinati in base alle diverse ore del giorno e della notte in cui si attraversano.
La mia preparazione comincia nella città più bella del mondo ...continua a leggere e commenta...


by Ludo



Domenica 11 maggio 2014.

L'Atletica San Nicola in versione Internazionale alla Maratona di Praga .




Considerata tra le 10  più belle maratone del mondo, ospita ogni anno atleti provenienti da più di  70 paesi,  caratterizzata  da un percorso veramente spettacolare, raro da trovare in altre competizioni, percorso con una scenografia  "semplicemente indimenticabile", così come l'hanno definita  tantissimi runners  alla fine della gara. E la città è bellissima. C’è si la  Praga storica,  del Ponte Carlo, del Castello e del mito di Kafka, .... continua a leggere e commenta


(by nick the president)





11 maggio – Maratona di Praga
X quelli che il muro è la transenna della gabbia 

… si perché questa cronaca inizia con l'ingresso nelle fatidiche gabbie e con il buon Salvo che non voleva proprio entrare in quella a noi assegnata. Ovviamente non era certo quella dei top runners, per cui quando si scoccia di cercare quella lontana  contrassegnata dalla lettera G,  scavalca facilmente la transenna di una gabbia più vicina pensando che io lo segua altrettanto 
facilmente, ma i miei 20 cm in meno di altezza rispetto ai suoi mi fanno rimanere sospeso sulle transenne e grz a due magnanimi runners riesco a scendere senza danni.....sai che figur e mmerd se cadevo!!! ...continua a leggere e commenta...








by GN


4 maggio-Maddaloni, Una gara per la vita

OOre 6:00 spuntano le prime luci dell'alba.

Ore 6:45 un primo raggio di sole si intravede dalla finestra della mia camera finchè alle ore 7:15 un suono insopportabile cresce lentamente: era la mia sveglia pronta a ricordarmi di scendere da quel letto, vestirmi, prepararmi, indossare le mie scarpette e andare  a correre o meglio ancora ritornare a gareggiare dopo mesi. Occhi spalancati, mente determinata e cuore pieno di gioia .Nessuno poteva fermarmi, nessuno poteva ostacolarmi, neppure la paura che mi assaliva, quella paura di ripercorrere ... continua a leggere e commenta 

                                  (by Rita) 


4 maggio 2014
Trofeo Città di Maddaloni
“anche se non ci sarò…sarò con voi…!!!”

La prima domenica di maggio si apre, per lo storico club podistico di San Nicola la Strada, con una classica sulla distanza dei 10.000 m, 
molto vicina al proprio territorio, praticamente contigua. Stiamo parlando del “Trofeo Città di Maddaloni” dove l’Atletica San Nicola si è presentata con un corposo numero di atleti, più o meno una trentina.
A differenza delle solite gare ...continua a leggere e commenta...

by GP


 
CORRI LONTANO CON LE PROPOSTE DI








sponsor


 Autotrasporti MIGLIACCIO

 Gi.Mi.Al. Trans srl

 Number 1

 CAMAS Servizi Logistici

 Supermercato SISA

GEMELLAGGI


AMICI


  Podistidoc

 Corriere di San Nicola 

 
Sabato Non Solo Sport

 Gestione Gare Podistiche
LEGGI GLI ARTICOLI PRECEDENTI  

2014: GEN  FEB/MAR  APR

2013: GEN  FEB/MAR  APR  MAG  GIU LUG/SET  OTT/DIC  COLLAGE-2013

2012: GEN  FEB  MAR  APR  MAG  GIU  LUG/SET  OTT  NOV  DIC

2011: GEN  FEB  MAR  APR  MAG  GIU  LUG/AGO  SET  OTT  NOV/DIC



 
Powered by A.S.D. Atletica San Nicola - Copyright ©
per contatti: asd@atleticasannicola.it
  Site Map